IL MAR NERO BAGNA CASERTA

  Quarantuno chilometri di costa, 32 non balneabili. In provincia di Caserta, la prossima estate, sarà come se il mare non ci fosse. Da Mondragone a Cellole, tuffi quasi ovunque proibiti, perché i coliformi fecali sono in concentrazioni centinaia di volte superiori ai limiti di legge. Colpa dei depuratori di Foce Regi Lagni, Acerra, Napoli Nord, Marcianise. Sversano tutti in … Continua a leggere