Lettere di minaccia alla macellaia in lista

HE10_2827.jpgVia Clanio stracolma di gente. Circa un centinaio infatti le persone hanno deciso di portare un segno di solidarietà a Fortuna Tondi e al comitato civico Cittadini di Caivano. La donna è nota alle cronache per le frequenti rapine subite nella sua macelleria distante pochi metri dal santuario della Madonna di Campiglione. In queste ore a Fortuna sono giunte lettere e telefonate intimidatorie. Le indagini sono condotte dai carabinieri della locale tenenza condotta dal tenente Palermo. Spiega Gianfranco Della Rossa presidente del comitato: «Le forze dell’ordine confermano la chiara matrice intimidatoria». Fortuna Tondi commenta: «Sono disgustata. Ieri ho trovato due lettere anonime in casa mia. Unasotto la porta del mio negozio, l’altra nella finestra della mia stanza al secondo piano. Si sono arrampicati al mio balcone nel cuore della notte ed hanno messo una lettera di minaccia nella persiana. Hanno paura di chi può aprire gli occhi ai cittadini. Minacciare una semplice cittadina come me è un atto vile. Ho ricevuto anche diverse telefonate anonime in cui mi dicevano esplicitamente di non candidarmi con “Insorgenza Civile”. “Una macellaia non può mettersi a fare politica” hanno scritto nelle lettere. E chi dovrebbe fare politica? Chi si organizza i propri affari con i soldi della gente? No, questa storia deve finire. Io non mi arrendo». E nella lettera ci sono parole inquietanti: «magari uscendo si può far male, un corto circuito potrebbe anche bruciare la sua bottega e magari il prossimo colpo potrebbe non essere a salve». Fortuna Tondi è candidata nella lista «Insorgenza Civile-Cittadini di Caivano», gruppo che valuta l’adesione al centrosinistra. Da circa tre anni insieme al comitato combatte per la legalità e la sicurezza. In fase di realizzazione il ricorso alla commissione tributaria per l’aumento della Tarsu, e la battaglia contro la privatizzazione dell’acqua

fonte Il Mattino

Lettere di minaccia alla macellaia in listaultima modifica: 2010-02-19T16:11:26+01:00da caivanesi
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Lettere di minaccia alla macellaia in lista

  1. Solidarietà alla signora Tondi, si batta sempre per la legalità e la trasparenza, non si lasci strumentalizzare, vada avanti nella Sua azione di denuncia degli atti intimidatori il Dr Papaccioli è dalla parte degli onesti e di chi non ha voce.
    Chiunque non abbia interessi personali ha il dovere di impegnarsi in politica. In bocca al lupo!
    Dr Giuseppe Papaccioli

  2. Si tratta, preg.ma sig. Fortuna, di lettere di minacce che non danno scandalo. Sarebbe stato scandaloso il contrario. avrei trovato scandaloso che la presenza di candidature insorgenti fosse stata accolta positivamente dai sistemi criminali. Insorgenza si stringe tutta intorno a Lei sig.ra Fortuna, come ci si stringe intorno ad una bandiera che sventola per tenere alte le ragioni ed i bisogni degli uomini e della donne della nostra martoriata terra.

Lascia un commento