CONFERENZA STAMPA DI INSORGENZA CIVILE TENUTA NELLA MACELLERIA PIU’ RAPINATA D’ITALIA

 Insorgenza Civile contro i partiti tradizionali e il sistema di fare politica

ll movimento, appoggiato dal comitato civico di Caivano,lancia dure accuse: voti comprati per cinquanta euro ocon una visita medica gratis. 

 Conferenza stampa tenuta fuori alla macelleria più rapinata d’Italia

logobiancoblu2.jpgA Caivano la campagna elettorale di Insorgenza Civile è partita dal luogo che rappresenta il simbolo del  fallimento delle istituzioni locali e nazionali: la macelleria più rapinata d’Italia, quella della signora Fortuna Tondi in via Clanio. Qui, i rappresentanti del Movimento Civico, il quale ha deciso di correre per le elezioni della Provincia di Napoli, hanno tenuto una conferenza stampa, in mezzo alla strada. “Gli altri, perché abituati a mangiare, fanno i convegni negli alberghi, noi invece in questi luoghi simbolo, dove nessuno si degna di venire – dice il caivanese Gianfranco Della Rossa –, odiamo chi acquista o cede i voti in cambio di cinquanta euro o di una visita medica gratuita, insorgiamo perché non abbiamo sbocchi, ci presenteremo anche alle comunali di Caivano. I due poli siedono divisi per fregarci uniti”. La candidata del collegio Caivano-Cardito è Mafalda Insigne, una 27enne assistente sociale.

Se ti convincono che nulla può cambiare nulla cambierà”, è questo lo slogan del movimento, che ha candidato alla presidenza della Provincia l’architetto Nando Dicè, 40 anni. Se ti convincono che il sistema è questo e che bene o male ti devi adeguare hanno già vinto! Una vittoria facile facile, a mani basse. Ma noi non lo permetteremo. La Provincia di Napoli è una discarica a cielo aperto, un letamaio che produce infezioni e provoca tumori, dove stanno spuntando come funghi velenosi gli impianti della morte. Li chiamano termovalorizzatori, ma non valorizzano un bel niente! Sono solo inceneritori, causa di tumori e leucemie, punto e basta! Insorgiamo contro la rassegnazione” afferma Dicè Insorgenza Civile dice NO alle Biomasse, alla privatizzazione dell’acqua pubblica, alle puzze, all’aumento delle Tasse ed è a favore della realizzazione di veri e propri asili nido. Presente anche il candidato del collegio di Frattamaggiore-Crispano, l’avvocato Cimino, il quale ha patrocinato tante cause contro l’odiata Equitalia (ex Gest-Line) che ha ridotto sul lastrico molte famiglie, definita una società figlia del consociativismo destra-sinistra.

 

 

fonte Caivano Press

 

 

 

 

CONFERENZA STAMPA DI INSORGENZA CIVILE TENUTA NELLA MACELLERIA PIU’ RAPINATA D’ITALIAultima modifica: 2009-06-02T15:13:00+02:00da caivanesi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento